Per il Giubileo del 1400 il Papa tolse la scomunica a Tristano Savorgnan che, a diciassette anni di età assieme ad altri nove giovani nobili, aveva assassinato il Patriarca Giovanni di Moravia, il 13 ottobre 1394 in Udine.
Nel 1412 Tristano fu a capo di una congiura contro gli udinesi et così per loro divenne un nemico, in quanto egli fu il principale instrumento per assoggettare a Venezia la Patria del Friuli. Il Savorgnan allora si ritirò in Ariis e da lì respinse ogni assedio. Continua…