Villa Manin a Passariano di Codroipo

Incastonata come gemma nel verde della campagna friulana, la Villa Manin è seconda per ampiezza tra le Ville Venete.
Affascina il visitatore per la bellezza del suo scenario e l’eleganza della sua struttura.
La villa possiede un vasto parco che ospita opere di artisti contemporanei.

Villa Manin si trova a meno di 10 chilometri dalla locanda con ristorante Principato di Ariis ed è quasi d’obbligo visitarla, prima di ripartire per la propria meta, dopo una notte trascorsa nelle nostre camere o dopo un pranzo nel nostro ristorante a base di specialità friulane fatte in casa.

Sorta nel Cinquecento per volere del nobile friulano Antonio Manin e in seguito dmora dell’ultimo doge di Venezia, Ludovico Manin, è il luogo dove fu firmato da Napoleone il trattato fra Francia ed Austria noto sotto il nome di Trattato di Campoformido (17 ottobre 1797), la villa è stata dal 2004 al 2008 sede di un centro di arte contemporanea. Attualmente, durante alcuni periodi dell’anno, la villa è sede illustre di mostre monografiche che hanno lo scopo di approfondire e diffondere la cultura del territorio.

Al suo interno si possono visitare la cappella, le scuderie, l’armeria e gli splendidi saloni del corpo centrale. Di particolare interesse è la sala un tempo adibita a servizi di rappresentanza affrescata dal pittore francese Ludovico Dorigny nel XVIII secolo.

(Tratto da ItinerariaWikipedia e ViviCodroipo)