Turismo in Friuli: città d’arte, natura, montagna, mare in una regione popolata da gente unica.

 

Arte e cultura

Terra di romani, longobardi, veneziani, asburgo: il Friuli Venezia Giulia è un connubio di arte e storia. Qui, nel corso dei secoli, si sono avvicendati culture e popoli: questi incroci hanno dato vita a perle d’arte e tradizioni tutte da scoprire che raccontano storie particolarissime, da assaporare lentamente, da svelare poco a poco per coglierne i riflessi più magici.

Trieste è un compendio incredibile di eleganti architetture asburgiche e di caffè storici, con un mare che sembra quasi entrare nella città. Un mare che l’ha resa cosmopolita: sono visibili i segni del culto cattolico, evangelico, valdese, serbo-ortodosso, greco-ortodosso ed ebraico, con un ex ghetto popolato di rigattieri e antiquari.
Gorizia, “città giardino” che con fare signorile esprime tutto il suo fascino mitteleuropeo, luogo nevralgico, assieme ai territori circostanti, della Prima Guerra Mondiale.
Udine, invece, incanta con calde osterie e i capolavori pittorici di Giambattista Tiepolo, piazze accoglienti ed eleganti strade su cui si affacciano palazzi in stile veneziano e liberty.
Pordenone, la città dei portici e dei palazzi affrescati, è ricca di eventi di fascino, come pordenonelegge.it, animato festival della letteratura.

Aquileia, la Seconda Roma, con il più vasto ciclo paleocristiano a mosaico d’Occidente Palmanova, la città-fortezza a nove punte
San Daniele, la piccola Siena del Friuli, patria dell’omonimo prosciutto
Spilimbergo, con la Scuola Mosaicisti del Friuli conosciuta in tutto il mondo • Cividale, sede del primo ducato longobardo d’Italia
Venzone, città dal fascino medievale tutta in pietra, con le singolari mummie
Maniago, la città dei coltelli • Valvasone, con il castello e il borgo medievali
Codroipo, con la Villa Manin, ultima residenza dei dogi di Venezia
Grado, con il suo incantevole centro veneziano
Sacile, “Giardino della Serenissima” attraversata dal fiume Livenza
Muggia, antico borgo istro-veneto
Sesto al Reghena, con la sua abbazia gioiello d’architettura medievale

Mare a spiagge friulane

Il mare del Friuli Venezia Giulia ha un fascino tutto suo, regala atmosfere che non si trovano altrove.
Siamo nell’alto Adriatico, dove si incontrano i venti d’Oriente e Occidente: qui il mare si spinge verso il cuore dell’Europa e raccoglie, intorno alla stessa finestra sul Mediterraneo, le civiltà latina, germanica e slava.
Sole, mare, relax e… divertimento! A pochi chilometri dal confine si succedono le lunghe distese di sabbia dorata della pittoresca Gradoe della frizzante Lignano. Si affacciano su un mare calmo e pulito, che digrada dolcemente, dove i bambini possono giocare in tutta sicurezza.
Relax e divertimento convivono armoniosamente in queste località ideali per la vacanza in famiglia, incorniciate da magiche lagune popolate da miriadi di uccelli, dove il tempo sembra essersi fermato.
Nelle morbide spiagge attrezzate del Friuli Venezia Giulia non mancano moderni servizi:

  • animazione e corsi sulla spiaggia per bambini e adulti
  • wind village, sport d’acqua e on the beach
  • campi da volley, basket, calcetto – mother’s room e servizi di baby sitting
  • corsi di vela e nuoto
  • ombrelloni, sdraio, bar e aree relax
  • le terme di Grado e Lignano Riviera

Appena più a est, ecco la costa delle bianche falesie, che da Duino si spinge fino a Trieste: un regno di piccole baie incorniciate dagli scogli, da raggiungere in barca o attraverso sentieri che scendono verso il mare e si addentrano nella profumata vegetazione mediterranea offrendo scorci mozzafiato sul blu, come nel mitico sentiero Rilke.
Senza dimenticare la riviera di Barcola e i “bagni” storici di Trieste (cioè gli stabilimenti balneari) dove ci si tuffa a due passi dalla splendida città mitteleuropea.
Per chi ama i sapori del mare, la tradizione della pesca, viva da secoli, anima Grado, Trieste e Marano (vicina a Lignano), fornendole di pesce freschissimo, che i ristoranti cucinano con arte impareggiabile.

Le montagne, paradiso degli sport invernali

Scoprire la montagna del Friuli Venezia Giulia è un’esperienza a sé.
Piste curate e mai affollate, a innevamento programmato, impianti moderni e veloci dove è possibile vivere la neve secondo i propri gusti, inseguendo la pace di angoli di tranquillità o l’atmosfera frizzante degli sport bianchi più giovani. Per le vacanze in famiglia, ci sono snowparks e offerte con sconti e gratuità per bambini. Si può praticare il nordic walking, lo sci alpinismo, lo snowboard e fare le passeggiate con le ciaspole (numerose le escursioni guidate alla scoperta di candidi paesaggi).
Grazie allo sleddog, invece, si sfreccia su poderose slitte trainate da cani siberian husky lungo le piste innevate. E nei villaggi igloo si può trascorrere un’originale vacanza da eschimese a 1800 metri di altitudine. Per le vacanze sulla neve in Friuli Venezia Giulia, su Dolomiti friulane, Alpi e Prealpi Carniche e Giulie, ci sono 147 chilometri di piste per lo sci da discesa nei poli sciistici di Piancavallo, Tarvisio, Ravascletto-Zoncolan, Forni di Sopra e Sella Nevea-Canin, e più di 150 km per lo sci di fondo in tutta la regione. Non mancano i tracciati dedicati a bob e slittino, i palaghiaccio dove sfrecciare con i pattini e i percorsi da attraversare lasciandosi trasportare da cavalli da slitta.

(Tratto dal Sito ufficiale del turismo in Friuli Venezia Giulia)